Category Archives: Videogames

Le ricette di Warcraft

Ebbene sì, dopo aver resistito all’uscita in inglese del libro di cucina di WoW, ho ceduto non appena è uscito in italiano… la mia speranza era che le ricette fossero tradotte interamente, compresi i pesi degli ingredienti, perché ovviamente io non ho una tazza dosatrice, o i cucchiai standard per le ricette inglesi/americane, e mi sarebbe dispiaciuto doverli comprare apposta, e tantomeno volevo tradurre autonomamente i pesi.

Tranquilli, la mia speranza era vana, e così adesso mi tocca pure comprare quelle maledette tazze, che io lo so che va a finire che le uso tre volte e poi si fossilizzano nel mio cassetto delle cianfrusaglie…

Ma torniamo in tema, che sto divagando.

Bene. Ho il mio nuovo libro di ricette e quindi tento subito di usarlo: lo passo da cima a fondo alla ricerca della ricetta perfetta da provare.

Come? Pensate che scelga quello che mi sembra più buono? Noooo! Ovviamente, come ogni casalinga che si rispetti, scelgo a seconda di quello che ho in frigorifero, ovvio!

Quindi provo i ‘bocconcini di condor’ o ‘buzzard bites’ se preferite.

Leggo la ricetta e rabbrividisco… la base della salsa è il ketchup…

Ora: NO!

Ma non esiste proprio che io faccia una salsa partendo dal ketchup… è contrario alla mia religione, giuro!

Quindi faccio gli aggiustamenti necessari e la salsa diventa una delle salse agrodolci che uso di solito per condire i bolliti, ovvero: triplo concentrato, glassa di aceto balsamico, olio e zucchero.

Assomiglia al ketchup, in quanto è agrodolce, ma è decisamente meglio e, inoltre, la ricetta originale mette nella salsa l’aceto balsamico, quindi dubito che il sapore venga troppo diverso…

Il libro dice che come accompagnamento ci vorrebbe la pasta aglio e olio… sì, certo, come no? Va bene essere pastafariani, ma la pasta e le polpette NON vanno insieme a meno che non si stia parlando di dio.

Opto per delle patate al forno e finisco il mio piatto.

Bene, finito e mangiato. Buono, non dico di no… però io le polpette le ho assaggiate anche prima di metterci la salsa e secondo me con quella salsa lì si perde tutto il gusto… mi sa che nei prossimi giorni vedrete la proposta ‘italianizzata’ di questa ricetta, perché si può fare di meglio!

Legion – Collector’s edition

Ebbene sì, sono una maniaca e, come tale, ho tutte le edizioni da collezione di WoW.

P_20160830_204354

Ora, lo so cosa state pensando: ma non ti basta il gioco? Che te ne fai dell’edizione da collezione, che poi alla fine, lo sappiamo tutti, resta lì a prendere polvere?

Bene, è più forte di me: la parola ‘artbook’ fa sì che mi si turi una vena nel cervello (quella degli acquisti oculati) e non capisco più nulla.

Sì, perchè i libri, in cartaceo, fanno sempre la loro porca figura… e se poi sono belli e rilegati bene, arredano… e se poi li apri e dentro ci sono schizzi, disegni, idee… tutte cose che prima o dopo, ne avessi il tempo, mi piacerebbe utilizzare da ispirazione per qualcosa… come si fa a resistere?

P_20160830_204732 P_20160830_204615

Senza contare che il cd con le musiche torna comodo anche mentre si fa altro, tipo pulire per casa… così almeno puoi illuderti che stai spazzando una taverna ad Azeroth e già la cosa diventa meno noiosa… e un tappetino per il mouse serve sempre… e poi…

VA BENE LO CONFESSO! VOLEVO IL MINI PET!