Tag Archives: Chimerical Dragonfly

Warhammer’s Solitaire Harlequin Cosplay

many thanks to Liam, who gave me the opportunity to create this very complex and fun cosplay!

My complete Warhammer’s Harlequin costume is now available in my Etsy shop!

If you prefer, you can buy only the mask (with or without hood!)

 

Waiting for Let’s Do The Time Warp Again

In this video you can see my new tribute illustration for the new version of ‘The Rocky Horror Picture Show’ (work in progress):

it’s the magnificent Frank’n’Further (Tim Curry) portrait in Alphons Mucha style!

At the end you can see the extraction of my monthly raffle reserved at my patrons!

… and, if you like my work, support me on PATREON!

Thanks

Sara aka Chimerical Dragonfly

New photo tutorial – Free for my patrons

Hi everyone!

I finished in these days a new photo-tutorial for a Melisandre’s necklace!

You can buy it in PDF here!

But remember: my patrons (5$ and up), will riceive this photo tutorial for free in addition to the possibility to be extracted for the prize of my monthly raffle!

Today and tomorrow are the last days to participate in September Raffle!

Anyone, who wants to support the work of Chimerical Dragonfly on Patreon, even just a dollar, will be eligible, monthly, to enter the draw for a prize!!

This month giving away a purity seal! In the pictures below you can see a seal inspired to warhammer, but in the sketches you can see that many others logos are also possible!

 

 

 

Dieselpunk mask

New photoshoot for this leather mask, cut, carved, painted and sewn by hand!

Now in sale in Chimerical Dragonfly Etsy shop!

***

Nuovo photoshoot per questa maschera in pelle, tagliata, incisa, colorata e cucita a mano!

In vendita nel negozio Etsy di Chimerical Dragonfly!

 

Raffle extraction – AUGUST

You wonder what does this photo
with the extraction of the monthly raffle?
Watch the video and find out!

Here you can see the extraction for the month of August… and some funny things about my steampunk mini hat work in progress…

Every month I draw a person, between those who wanted to support me on Patreon, and I will create for him (or her) the month project, sending it when finished.

At the moment the prize for september is a purity seal with warhammer logo or Hogwarts Houses logo!

grifondoroserpeverde

 

First goal!

Many thanks to Sam, who has allowed me to reach my first goal on patreon!

And remember: every month It will be drawn, among my patreons, a lucky winner of monthly prize!

If you want to support me, remember: at the next goal I’ll create, for you, a fantastic hair clips shaped like a golden snitch!

August Monthly Raffle

reclame2

Ancora un giorno per poter partecipare!

Chiunque voglia sostenere il lavoro di Chimerical Dragonfly su Patreon, anche solo con un dollaro, avrà diritto di partecipare, ogni mese all’estrazione di un premio!

Questo mese in palio un sigillo di purezza! In foto qui sotto potete vedere soggetti ispirati a warhammer, ma negli schizzi potrete vedere che sono possibili anche molti altri soggetti!

****

Last day to participate!

Anyone, who wants to support the work of Chimerical Dragonfly on Patreon, even just a dollar, will be eligible, monthly, to enter the draw for a prize!!

This month giving away a purity seal! In the pictures below you can see a seal inspired to warhammer, but in the sketches you can see that many others logos are also possible!

 

 

 

La bella addormentata

Maleficent e la bella addormentata

Ed infine, dopo mesi di trailer estenuanti (che lasciavano presagire l’avvento di un film buonista) è finalmente uscito Maleficent, la storia riveduta e corretta della strega della bella addormentata.
Che la protagonista fosse una splendida Angelina Jolie nei panni della “non più cattiva” strega lo sapevamo, che la costumistica sarebbe stata eccezionale potevamo sospettarlo, che la favola disney avvesse un happy end era scontato.
Più di così dal film non bisogna pretendere… a me comunque è piaciuto: è un favolone che sarebbe benissimo potuto uscire nelle sale per Natale e non avrebbe sfigurato.
Se vi aspettavate qualcosa di più, se speravate in una psicologia del cattivo all’arancia meccanica… bè, lasciate perdere, questo film non fa per voi!
Comunque possiamo già consolarci con i meravigliosi accessori ispirati a Malefica che impazzano in rete… io sono indiscutibilmente di parte, ma il copricapo creato da Chimerical Dragonfly è a mio avviso uno dei migliori. Avendo poi potuto vederlo di persona, posso garantire che non è solo esteticamente perfetto, ma è anche il risultato di un lavoro di altissimo artigianato artistico!

Anne Rice e la bella addormentata


Sleeping Beauty by Thomas Ralph Spence

Detto questo la bella addormentata del film è praticamente inesistente: sebbene sia la voce narrante è comunque un personaggio scontato e dimenticabilissimo, non certo come Bella di Anne Rice!
Ebbene sì, per chi se lo fosse perso, anni fa Anne Rice, la regina incontrastata dei romanzi di vampiri, ha pubblicato una trilogia di libri dedicati alla bella addormentata.
In Italia abbiamo dovuto attendere anni per vedere finalmente tradotta l’intera saga: il primo libro è stato tradotto e pubblicato nel 1995, poi il nulla.
Grazie allo sdoganamento della letteratura erotica che si è avuto con “cinquanta sfumature di grigio”, finalmente anche la saga della bella addormentata è stata interamente tradotta e pubblicata.
Sì, ho scritto proprio Letteratura Erotica, perché è di questo che parlano i libri di Anne Rice, che infatti al tempo erano stati pubblicati con lo pseudonimo di Anne Roquelaure.
L’incipit è classico, Bella dorme e il principe la violenta. Perché dico che è un classico? Perché in effetti la maggior parte delle storie che comprendono una dama addormentata ne prevedono anche la violenza, e non è neppure detto che questo la svegli!
Ben lontane quindi queste fiabe dalla morale del classico di Perraul, dove il finale ci esorta:
“Se questo racconto avesse voglia d’insegnar qualche cosa, potrebbe insegnare alle fanciulle che chi dorme non piglia pesci… né marito.”
Ma ovviamente nella versione di Anne Rice la protagonista, dopo lo stupro si desta, anche se in effetti si risveglia solo per diventare la schiava sessuale di innumerevoli padroni, in un susseguirsi di giochi erotici che portano al suo totale annichilimento, fino al finale ricongiungimento con il suo io più recondito e al lieto fine.

Brunilde e la bella addormentata


Siegfried and Brünnhilde by arthur rackham

Una delle tante “addormentate” nelle leggende è sicuramente Brunilde, la vergine valchiria dell’opera “Die Walküre” (la valchiria) di Wagner.
Nell’opera Brunilde non è una principessa in senso stretto, anche se in effetti è figlia di Wotan/Odino.
Brunilde disobbedisce al padre ed esso per punirla la maledice.
La maledizione è infamante per una valchiria, una vergine guerriera:

“Qui su questo monte
io ti bandisco;
in sonno inerme
salda ti chiudo:
quell’uomo un giorno possegga la fanciulla,
che la troverà sulla sua strada e la sveglierà.”

Le altre valchirie cercano di intercedere per lei, ma invano, e continua con il suo proclama:

“Non avete udito
quel ch’io destinai?
Dalla vostra schiera
è l’infida sorella bandita;
con voi a cavallo
a traverso l’aria non più cavalcherà;
il virgineo fiore
sfiorirà alla vergine;
uno sposo acquisterà
il suo femmineo favore;
all’uomo dominatore
obbedirà quel giorno;
al focolare siederà e filerà,
oggetto e gioco di ogni schernitore.”

Alla fine Brunilde, dopo un chiarimento con il padre, pone un’unica supplica, un modo per mitigare il suo infamante destino:

“S’io debbo dal Walhalla partire,
non più con te spartire opera e governo,
all’uomo dominatore
d’ora in poi obbedire:
al vile e vano
non mi dare in balía!
Indegno non sia quegli
che mi conquisterà. (…)

Se deve nei suoi vincoli il sonno
salda vincolarmi,
all’uomo più vile
facile preda:
questo solo devi tu esaudire,
di che un’ansia sacra ti scongiura!
La dormiente proteggi
con respingente terrore
così che solo un intrepido,
liberissimo eroe,
qui sulla rupe
un giorno mi trovi!”

Alla fine il padre cede alle richieste della comunque amatissima figlia, e concede che ella possa essere svegliata solo da un uomo valoroso.

Anche questa bella addormentata però verrà violentata nel sonno, sorte non certo invidiabile, in confronto a quella della disneyana Aurora, svegliata con un bacio e destinata ad un lieto fine.

Il castello della bella addormentata


Neuschwanstein Castle in snow by Alexandra Grot

Il collegamento dall’opera di Wagner al castello della bella addormentata è facile e immediato:
per quanto al giorno d’oggi Wagner sia riconosciuto come uno dei grandi compositori, in vita ebbe molte difficoltà a far accettare il suo tipo di opera, finchè non trovò un grandioso mecenate nel diciottenne re di Baviera Ludwig II.
Ludwig, appena incoronato re, si accertò subito che il compositore beneficiasse della sua protezione economica, ed ebbe così grande ammirazione per le sue opere che spesso richiese che parti dei suoi grandiosi castelli le rievocassero minuziosamente.
Ad esempio nel castello di Linderhof potrete ammirare la capanna di Hunding, ricostruzione del primo atto de “La valchiria”.
Sebbene tutti i castelli costruiti o ristrutturati dal re avessero una chiara matrice romantica, oggigiorno quello che più di tutti viene ricordato, mitizzato e visitato è senza dubbio il castello di Neuschwanstein, proprio il castello che settant’anni dopo la morte di Ludwig verrà preso ad ispirazione da Walt Disney per ambientare il suo film “La bella addormentata nel bosco”.
Sebbene alla sua uscita il film sia stato un fiasco, con una perfetta manovra pubblicitaria il castello della bella addormentata è diventato sia il simbolo della Disney che una delle maggiori attrazioni di tutti i suoi parchi a tema.
Purtroppo, per quanto indubbiamente splendidi, questi castelli in plastica e vetroresina non possono minimamente rivaleggiare con la grandiosità del castello di Neuschwanstein, un castello per la cui costruzione (in verità mai ultimata) fu dato fondo alle casse di un intero regno.